5 consigli per trasformare gli utenti del tuo sito in clienti

Sei un produttore di vino che possiede un sito di vendita online e sei insoddisfatto dei risultati che sta producendo? Prova a vedere se stai già seguendo questi preziosi consigli.
5 consigli per trasformare gli utenti del tuo sito in clienti
Roberto Cooper Bortolussi

Roberto Cooper Bortolussi

Il settore del vino negli ultimi anni è diventato molto competitivo e globale, soprattutto quando si parla di vendite online. Se possiedi un eCommerce proprietario probabilmente starai portando traffico sul tuo sito attraverso una combinazione di strategie come email marketing, campagne sui social network, coupon cartacei, ecc… (se così non fosse il tuo problema è innanzitutto portare visitatori sul sito che al momento risulta deserto).

Una volta che gli utenti saranno atterrati sul tuo sito vorrai che per loro sia facile consultare ed acquistare i tuoi vini.

L’obiettivo, quindi, consiste nel presentare nel migliore dei modi i tuoi prodotti online grazie ai 5 consigli per trasformare gli utenti del tuo sito in clienti che acquistano il tuo vino ed affinché i tassi di conversione migliorino.

Che cosa intendo con tasso di conversione?

Ad esempio se il tuo eCommerce genera 1 vendita ogni 100 visitatori il tasso di conversione relativo all’acquisto è pari a 1%.

Intervenendo sul sito con delle ottimizzazioni è possibile migliorare questo dato arrivando, per esempio, a generare 5 vendite ogni 100 visitatori e portando il tasso di conversione al 5%.

Per approfondire ti rimando alla pagina Conversion rate di Wikipedia.

Andiamo adesso a vedere insieme alcuni modi per incrementare le vendite sul tuo shop online.

1) Descrizione dei prodotti

La maggior parte degli eCommerce di produttori di vino italiani sottovaluta l’importanza di avere delle descrizioni prodotto curate ed efficaci, dando per scontato che i potenziali clienti abbiano una voglia sfrenata di aggiungere bottiglie al carrello e spendere soldi.

Purtroppo il processo che porta una persona dalla fase valutativa all’acquisto di un vino non è automatico.

La descrizione gioca un ruolo fondamentale e per questo motivo non dev’essere solamente tecnica. La descrizione dev’essere in grado di emozionare, di fornire un valido motivo alla persona che la sta leggendo per cliccare su “Aggiungi al carrello”. Per raggiungere lo scopo valuta di inserire un po’ di storytelling in ogni singola scheda prodotto, degli aneddoti o delle curiosità. Non copiare lo stile di qualcun altro, ti basterà essere genuino e trasparente cercando di mettere in luce le tue caratteristiche uniche (consiglio: pensa a quali sono le informazioni che suscitano maggior interesse nelle persone quando conversi con loro dal vivo).

A questo proposito l’Az. Agr. Poggio al Bosco, che produce vino nella zona del Chianti, fa un ottimo lavoro: https://poggioalbosco.it/negozio/

scheda prodotto Poggio al Bosco produttore di vino in Toscana
Tra le voci descrittive delle schede prodotto di Poggio al Bosco appaiono “Momento per degustarlo”, “Abbinamento perfetto”, “Giudizio di Lorisse”, “Curiosità”

2) Prodotti correlati

Hai presente quando ordini il caffè presso il bar di un’area di servizio in autostrada e la cassiera ti domanda se desideri acquistare anche il cornetto? (o la spremuta o il Gratta e Vinci).

Ecco, questa tecnica di vendita prende il nome di Upsell e consente alle aziende di incrementare il valore medio delle transazioni con i propri clienti. Infatti, riprendendo l’esempio del bar nell’area di servizio, gli scenari grossomodo potrebbero essere:

  • solo caffè: €1
  • caffè + cornetto: €2,50
  • caffè + cornetto + spremuta: €4
  • caffè + cornetto + spremuta + Gratta e Vinci: €5

Capisci bene che la cassiera proponendo l’Upsell a tutti i clienti che gli capitano davanti durante l’arco della giornata ha la possibilità di aumentare notevolmente il fatturato del bar ponendo una semplice domanda.

Lo stesso principio lo puoi applicare in maniera del tutto automatica sul tuo sito eCommerce grazie ai prodotti correlati. Quando un utente sta visualizzando un determinato tuo vino oppure lo ha aggiunto al carrello, mostragli qualcosa che sia complementare e che potrebbe interessargli: un’altra bottiglia della tua produzione, qualche altro prodotto che produci o commercializzi (olio, mandorle, nocciole, gadget…).

Amazon è il re indiscusso di questa tecnica e la adotta in qualsiasi situazione, ci hai mai fatto caso?

Prodotti correlati su Amazon. A chi sta pensando di acquistare una bottiglia di Bellavista vengono proposte altre 2 etichette di bollicine.

Anche la storica e nota cantina abruzzese Cataldi Madonna adotta sul suo nuovo shop online la strategia dei prodotti correlati. Ad esempio a chi sta visualizzando la scheda prodotto del loro Tonì Montepulciano d’Abruzzo DOC propongono di vedere anche Piè delle Vigne Cerasuolo d’Abruzzo DOC:

Prodotto correlato sullo shop online della cantina Cataldi Madonna

3) Recensioni dei prodotti

Le recensioni sono un’arma potentissima. Il loro potere deriva da uno dei principi fondamentali della persuasione che prende il nome di riprova sociale (per approfondire l’argomento persuasione e nello specifico la riprova sociale ti consiglio il bellissimo libro di Robert Cialdini “Le armi della persuasione“).

Proprio per questo motivo dovresti sfruttare le recensioni a tuo vantaggio per acquisire un numero di clienti sempre crescente. Grazie all’aiuto delle recensioni smetterai di essere autoreferenziale comunicando al mondo quanto è buono il tuo vino, bensì saranno i tuoi stessi clienti a dirlo.

Se un tuo cliente dice che il tuo vino è buono e consiglia attraverso una recensione pubblica ad altre persone di acquistarlo avrai molte più possibilità di incrementare il famoso tasso di conversione di cui abbiamo parlato anche all’inizio di questo articolo.

Inserire le recensioni dappertutto sul tuo eCommerce come fossero prezzemolo ti aiuterà a migliorare di molto le sue performance. Infatti noi tutti siamo profondamente influenzati dal parere delle altre persone, soprattutto quando queste persone hanno vissuto prima di noi un’esperienza che stiamo valutando di fare (ed in questo caso parliamo di esperienza d’acquisto).

Riguardo alle recensioni ci tengo a fare ancora 2 considerazioni.

La prima è che il tuo obiettivo dovrà essere quello di collezionare il maggior numero di recensioni positive, recensioni che non abbiano solamente le stelline ma che siano accompagnate da un bel commento di qualche riga in modo tale che altri potenziali clienti leggendo possano immedesimarsi.

La seconda è che non devi temere le recensioni negative. Per quanto tu faccia un ottimo lavoro, per quanto sia grande il tuo impegno è possibile ricevere ugualmente recensioni negative. Chiaramente è meglio che ciò non accada, tuttavia nella maggior parte dei casi una (o poche) recensioni negative in mezzo a tante recensioni positive non faranno altro che intensificare il valore di queste ultime.

In ogni caso rimanere nell’ombra e non incentivare i clienti alla pubblicazione di una recensione per paura di commenti negativi è sempre sbagliato.

4) Scegli delle immagini spettacolari

L’adagio che recita “Un’immagine vale più di mille parole” è vero anche quando si parla di strategia di marketing per un eCommerce di un produttore di vino.

Cura in maniera meticolosa la scelta delle immagini che andranno a comporre il tuo negozio online anche perché non puoi sperare di vendere le tue bottiglie di vino online presentandole con fotografie poco accattivanti.

A maggior ragione quando si vende online, e quindi a distanza senza un rapporto dal vivo, la componente visuale assume un ruolo cruciale.

Oltre a delle fotografie professionali che ritraggono le tue bottiglie adornate dalle etichette (queste tendenzialmente sono la base, il minimo indispensabile), ti invito a sperimentare un po’ insieme al tuo fotografo realizzando degli scatti che siano più originali possibili. Inserisci all’interno del tuo sito delle belle foto di contesto, magari con dei succulenti abbinamenti enogastronomici oppure immagini mozzafiato che immortalano i tuoi vigneti e la tua cantina.

L’invito che ti faccio però è di andare il più possibile fuori dagli schemi, attualmente infatti la maggior parte dei siti di cantina italiane hanno pressoché tutte la medesima impostazione grafica e iconografica.

Se riesci ad essere diverso, vinci.

Le immagini in questo ti possono essere di grande aiuto.

5) Semplifica l’acquisto con dei pacchetti

L’ultimo consiglio che voglio condividere con te in questo articolo riguarda in maniera specifica i prodotti caricati sul tuo sito eCommerce. Quasi la totalità degli shop online del vino oggi presentano unicamente le bottiglie singole.

Quindi se un potenziale cliente volesse acquistare un cartone composto da 6 bottiglie dovrebbe cliccare per ben 6 volte sul tasto “Aggiungi al carrello” o, a seconda dei casi, sull’icona del “+”.

Risulta evidente che a livello di user experience non è il massimo e non lo è anche dal punto di vista dell’ottimizzazione commerciale del sito.

Se desideri incentivare le vendite prima di tutto devi rendere il processo d’acquisto più semplice possibile, dev’essere quasi un gioco per il cliente.

Riduci al minimo il numero di click necessario ai tuoi clienti per acquistare il tuo vino e pagarti.

Una delle strategie più efficaci prevede di caricare direttamente dei pacchetti di bottiglie, anziché le singole bottiglie e basta.

Tali pacchetti possono comprendere una selezione di etichette diverse tra di loro oppure essere semplicemente multipli di una specifica etichetta, questo lo sceglierai tu. Per trovare il bilanciamento migliore per la tua specifica situazione ti consiglio di testare approcci differenti e di analizzare i dati per trarre delle riflessioni.

Pacchetto degustazione proposto dal produttore pugliese Marco Ludovico

Acquistare dei pacchetti al posto delle singole bottiglie ti permetterà di:

  • migliorare l’user experience del cliente
  • incrementare le vendite
  • incrementare il valore medio dell’ordine

Direi che sono tutti ottimi motivi per cominciare immediatamente ad applicare questo consiglio.

Conclusione

Siamo giunti al termine di questo articolo che ti presenta 5 consigli pratici per migliorare il tasso di conversione del tuo eCommerce, trasformando dei semplici utenti in clienti paganti e felici di acquistare le tue bottiglie di vino.

Naturalmente esistono tantissime altre strategie che si possono applicare e che vanno valutate caso per caso.

Se sei un produttore di vino e sei insoddisfatto dei risultati che sta producendo il tuo sito internet (sia che tu abbia un eCommerce sia che tu non lo abbia) ti invito caldamente ad acquistare e a studiare con attenzione il corso online che ho realizzato dal titolo “Sito internet efficace per produttori di vino“:

Per qualsiasi altra domanda relativa ai siti internet per produttori di vino (eCommerce e non eCommerce) puoi contattarmi direttamente e senza impegno scrivendomi all’indirizzo: roberto@winemeup.it

Un saluto e al prossimo articolo,

Roberto Cooper Bortolussi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Roberto Cooper Bortolussi

Roberto Cooper Bortolussi

Aiuto i produttori di vino a vendere più vino e a venderlo meglio grazie a delle accurate strategie di marketing e comunicazione.
Sono specializzato nel garantire risultati e tutti i produttori e le cantine con cui lavoro hanno incrementato il numero dei loro clienti e i margini di guadagno.
Tu vuoi essere il prossimo?

Roberto Cooper Bortolussi

Roberto Cooper Bortolussi

Aiuto i produttori di vino a vendere più vino e a venderlo meglio grazie a delle accurate strategie di marketing e comunicazione.
Sono specializzato nel garantire risultati e tutti i produttori e le cantine con cui lavoro hanno incrementato il numero dei loro clienti e i margini di guadagno.
Tu vuoi essere il prossimo?

Magari ti potrebbe interessare anche...

Desideri lasciare un commento su questo articolo?

Vuoi vendere più vino?

Ho preparato per te 4 video gratuiti in cui ti spiego come puoi incrementare le tue vendite (ma soprattutto i tuoi margini di guadagno netti) nel 2020. Per accedere immediatamente ai video ti basta inserire la tua email qua sotto e cliccare sul pulsante di invio:

ROB S.R.L. © 2020 All rights reserved

Open chat
1
Ciao sono Roberto Bortolussi, se preferisci puoi inviarmi un messaggio su Whats App oppure chiamarmi al 347 8556558